E adesso FUTURO…

1 Gen

Visto che in questi ultimi mesi ho tremendamente trascurato il mio blog, e tutti voi,oggi ho deciso di riservarmi un’oretta per scrivere due parole.

Innazitutto volevo chiedervi come avete passato il capodanno, se vi siete divertiti e sopratutto come avete passato questa prima giornata dell’anno. Io ammetto di sentirmi uno straccetto: per prima cosa, ho ripreso coscienza vera solo mezz’ora fa, e ho una pancia che mi duole per quanto è piena da giorni di magnate a sbafo!!!!!

L’altro giorno mi è capitato di sentire alla radio di un giovane uomo, 34 o 35 anni, suicida perchè aveva perso il lavoro e aveva buffi come rate della macchina, e per un televisore nuovo.  E  non è stata la prima notizia di questo genere…

Non vorrei essere scontata o ripetitiva, d’altronde anche il presidente della repubblica, nel suo discorso di fine anno ne ha parlato… ma il vero pesante problema da risolvere è il futuro.

FUTURO. Chissà se Babbo Natale per quest’anno ha distribuito tra tutti i doni anche un pò di futuro per noi.

Per noi… noi giovani, per chi vive nel disagio, per chi è precario, chi è povero, per chi non ha lavoro o lo ha perso, penso a tutte quelle persone che sono obbligate a pensare esclusivamente all’oggi, come un fai-da-te esistenziale dominato dal “pensa agli affari tuoi ora e lascia stare il resto”.

Ci manca tanto il futuro…. non si hanno più sogni, non si hanno più ambizioni o orizzonti, ci si continua solo a trascinare tra poche certezze che ci restano. Siamo come nell’attesa di qualcosa che possa guarirci, ma senza crederci davvero.

Spero davvero che le cose cambino presto.

Sapete, di professori all’università ce ne sono molti, ma io ho avuto la fortuna di poter segure le ultime lezioni in materia di Economia Aziendale, di un professore, che andrà in pensione proprio quest’anno. Una persona speciale, uno Uomo con la U maiuscola, un professore di uno stampo che oramai non esiste più. Si chiama Leone Barbieri. Tra 17 giorni avrò il mio primo esame alla laurea magistrale proprio con lui.

E mi frullano spesso nella testa le ultime parole della sua ultima lezione, che ci ha pronunciato nella commozione sua e di tutti noi. Innanzitutto ha fatto riferimento ad un detto dei nativi d’America, dei Sioux, che forse conoscete:

“Noi non abbiamo avuto la terra in eredità dai nostri padri, ma l’abbiamo avuta in prestito dai nostri figli”.

Ma infine, il suo ultimo insegnamento per noi è stato:

” se non potete essere un pino sulla vetta del monte, siate almeno un fiore nella valle, ma siate sempre il meglio di qualunque cosa siate, impegnatevi per essere il meglio”.

E speriamo, caro proff, che questa società ce ne dia la possibilità di essere almeno il meglio di noi stessi.

Ho voluto condividere queste parole con voi. spero di non avervi annoiato… torno al mio studio. Un abbraccio.  

Annunci

11 Risposte to “E adesso FUTURO…”

  1. Claudio Guiduccio jedi Spega 1 gennaio 2011 a 20:51 #

    Io voglio essere un pino fiorito sulla vetta del monte, con le radici nella valle !

    Che dici, questo pensiero è colpa dello champagne ?

  2. Patrizia M. 1 gennaio 2011 a 22:19 #

    Passato in casa, sia ieri e anche oggi, la mia salute mi ha giocato un brutto scherzo, ma niente di serio per fortuna.
    Mi piace quanto ha detto il professore.
    Ciao, Pat

  3. Dottor Jim 1 gennaio 2011 a 23:31 #

    Ottime parole quelle del professore, mi piacciono 🙂

    Queste feste sono passate tutto sommato bene, e oltre a un futuro migliore e alla salute ciò che auguro a te, me e tutti quanti è la certezza del futuro migliore se tutti ci impegnassimo a fare il meglio che possiamo. E lo stiamo già facendo 😉

  4. Deborath 2 gennaio 2011 a 11:01 #

    Cara Anto, il tuo post è pieno zeppo di amarezza e di scoraggiamento, così come lo è ogni discorso pronunciato da ognuno di noi ed il motivo di tutto questo tu lo hai centrato in pieno: la mancanza di futuro, l’impossibilità anche solo di sognare qualcosa….
    Speriamo davvero che qualcosa possa smuoversi e cambiare…
    Un abbraccio e buon anno!!!

  5. paoloclick 3 gennaio 2011 a 12:35 #

    non ti conoscevo prima ma mi sembra che il 2010 t’abbia reso piu saggia…anche il tuo prof ha avuto un prof…
    il futuro…si diceva: “il futuro è nelle tue mani” ma ora le mani te le fanno atrofizzare, e le maniche rimangono li…stirate in attesa di un motivo per essere rimboccate ma…che diamine!!! siamo noi i giovani e un giorno resterà tutto nelle nostre mani quindi credo che cha la speranza ancora ci sia!!! certo non nel 2011 ma intanto come diceva il tuo prof…tentiamo di dare il meglio di noi stessi anche per cio che ci viene concesso almeno potremo dire :” Ciò che ho potuto…l’ho fatto”

    Un abbraccio

  6. Sabrina&Marco 3 gennaio 2011 a 16:57 #

    Ben riletta, finalmente..e mica te ne potevi rientrare con una robina leggera..visto l’ appesantimento delle nostre panciotte!! 😉
    Che meraviglia di frasi vi ha detto il vostro prof! Sono felice che tu abbia fatto un incontro così importante nella tua “carriera” di studentessa!
    Già, perchè ormai anche fare lo studente è un lavoro.. in attesa di un introvabile lavoro dopo gli studi!
    Ma io vorrei potesse tornare un po’ di ottimismo tra i giovani d’ oggi! Solo le manifestazioni ci hanno dato l’ opportunità di ritrovare giovani che vogliono riprendere in mano la situazione e tener ben saldo il loro futuro! E io te lo auguro e lo auguro a tutti! La serenità per un futuro che c’ è! Non un futuro inesistente come si và prospettando! Lottate, fate un bel passaparola, un tam tam deciso forte e chiaro! Ma riprendete in mano le redini della vita, che è vostra e di nessun altro!
    BUON 2011 CARA AMICA, Sabri

  7. Rebecca o semplicemente Pif 5 gennaio 2011 a 08:34 #

    Buongiorno Dottoressa :-), oggi ti voglio invitare ad leggere qualche riflessione al riguardo delle profezie, so che la vita e il tempo stringe e none facile di passare a tutti bloggisti, ma se trovi un attimo di tempo sarei felice della tua visita, come sempre con tanta stima, in sincera amicizia Rebecca o semplicemente Pif

  8. Sabrina&Marco 6 gennaio 2011 a 15:44 #

    Happy New Year!!!
    E buona epifania!!!
    Passa un anno strepitoso, tra infinite splendide sorprese, un amore travolgente, un lavoro appassionante!
    Ti abbraccio, Sabri

  9. mamylella 7 gennaio 2011 a 21:18 #

    ciao Anto…lascio solo ora i miei auguri per un buon 2011.
    accettali anche se in ritardo…ho trascorso tristemente i giorni di festa…ma tutto è passato.
    E’ vero…i giovani sono non messi bene…ma io credo che persone belle e sagge come te…non avranno problemi grossi…ce la farai…sei una ragazza forte…
    Tanti auguri…per esaudire i tuoi desideri…..mamy

  10. carmen 23 gennaio 2011 a 20:49 #

    Tutto bene Anto? spero di si .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: