Qualcuno

30 Ott

Qualcuno che si occupasse di me, qualcuno che, in questo mento mi stringesse le mani, qualcuno che mi tenesse caldo, in un forte abbraccio, senza dover aver per forza bisogno di chiudermi nella mia stanza e di arrotolarmi in questa coperta per sentirmi un pò protetta dal freddo.

Qualcuno che, guardandomi negli occhi, fosse capace di superare l’aspetto, per vedere la mia sostanza… quancuno che si preoccupi perchè sto piangendo, qualcuno che mi chieda perchè sto ridendo…

Qualcuno che mi faccia tornare a sperare nel futuro, qualcuno che mi dia un’indicazione, qualcuno che mi dia un progetto da portare avanti, qualcuno che mi accetti… qualcuno con cui, quando si torna a casa la sera, ci si possa dire: “fanculo tutto il mondo! Io ho te!”

Qualcuno che mi faccia tornare a riscoprire che la vita è bella,

perchè io in questa società proprio non ce la faccio.

Qualcuno… ma dove si è andato a cacciare????

 

Annunci

13 Risposte to “Qualcuno”

  1. claudiospega 30 ottobre 2010 a 12:30 #

    Io quel qualcuno l’ho trovato tardi, a 29 anni, ma sono felice del Qualcuno che ho trovato.

    Arriverà quando meno te lo aspetti.

    Se è capitato a me, capiterà a maggior ragione anche a te !

  2. claudiospega 30 ottobre 2010 a 12:31 #

    Però ricordati che il tuo valore non dipende dall’avere o meno qualcuno accanto.
    Anche se capisco che quello che manca è quello che pensiamo ci farebbe felici.

    • Anto 30 ottobre 2010 a 15:03 #

      claudio caro, sai cosa mi fa paura? il fatto che io sia diventata indifferente, quasi “insensibile” cioè senza sensi: è tutto vuoto, non riesco più a sentire il pathos, non riesco più a patire, ne del bello, ne di cio che di brutto mi accade. E’ come se non mi toccasse più nulla. Ho voglia di patire di nuovo.

      • claudiospega 30 ottobre 2010 a 15:26 #

        Forse ti senti così, perchè ora non c’e’ un sentimento a scaldarti. Ma non sei così nel tuo io profondo.
        Vedrai le cose cambieranno.
        Tieni aperti cuore ed occhi.

  3. pif64rebecca 30 ottobre 2010 a 16:00 #

    Sembra un pensiero di un barbone, ultimamente si vede tanti per le strade, in questi primi giorni freddi sono abbandonati a se stesso.. e questo mondo fa finta di niente … Mitakuye Oyasin Pif☀ Rebecca

  4. Salvo 30 ottobre 2010 a 18:52 #

    per tutti c’è sempre qualcuno, ma se tu sei apatica certo sarà difficile trovarlo, ma non disperare arriverà, ti abbraccio amica mia buona serata

  5. carmen 30 ottobre 2010 a 20:52 #

    Difficile a volte spiegare e far capire come ci si sente, direi impossibile. Io la chiamo depressione, fatta di apatia, malinconia incessante, umore nero , la non voglia nemmeno di vivere e, se non fosse per l’istinto di conservazione, la voglia di morire. L’autostima certo non esiste e se poi non si lavora o non si fà un lavoro soddisfacente c’è anche “l’umiliazione” di vivere male.
    Ho provato, ho conosciuto questa bestia chiamata depressione, la gente ti dice “esci, svagati, conosci gente”. Cavolate, non serve a niente ammesso che si esca.
    Solo una cosa mi ha aiutata, il medico giusto, il quale mi ha ridato letteralmente la vita. Non voglio scrivere i dettagli ma solo un medico specializzato può sapere come aiutarti.
    Fidati cara, non ci sono alternative e tu hai il diritto di vivere e sorridere, con o senza un uomo accanto.

    • Anto 30 ottobre 2010 a 22:13 #

      azz tesora… secondo te mi ci vorrebbe il medico? mmm io non ne sono convinta. Effettivamente il mio post rileggendolo sembra un pò duro…e la tua risposta non può non essere azzeccata. Ma ti assicuro che non ho assolutamente voglia di morire!!! Per carità!!! io vorrei vivere fino a 150 anni 🙂 prima di morire devo innanzitutto trovarmi un lavoro il più possibile inerente a quello che ho studiato, poi imparare a ballare il tango, il valzer e completare gli studi di chitarra classica, devo imparare a cucinare come si deve, vorrei vedere l’america e l’australia e se poi esce fuori anche un figlio, perchè no… 🙂 sai, anche dal punto di vista medico, ho una grande fortuna. Ho la mia migliore amica che è psicologa, e ogni volta che ci incontriamo chiacchieriamo per ore, ore, ore… Ci si psicoanalizza a vicenda continuamente. eheheh… spesso ragioniamo su queste cose, e sulla singolitudine. Non è la prima volta che realizzo di essere diventata troppo indifferente, è questo quello che mi rattrista molto. Altre volte ci ho già ragionato su, e mi sono data una risposta, forse la più plausibile: io ho un senso dell’intuito acuito dalle cose che mi sono accadute in passato. riesco ad intuire dopo 5 minuti di conversazione, se quella persona è affidabile oppure no, se sto facendo la cosa giusta oppure no, e paradossalmente per il 90% delle volte ci prendo!!! xD Insomma, parto prevenuta il che è sia un bene che un male. Nei sentimenti (non solo d’amore)purtroppo questo non è un bene, perchè non ci si lascia mai andare completamente.
      E altre volte mi chiedo: ma non sarà per caso, che questo vuol semplicemente dire diventare grandi?

  6. Sabrina&Marco 31 ottobre 2010 a 11:32 #

    Arriverà..chi ti scalderà corpo e cuore..
    ma tu non restare in camera a farti scaldare dalle coperte! Ihih..
    Bacio e buona domenica..ottobre finisce!
    Sabrina

  7. Dottor Jim 31 ottobre 2010 a 18:23 #

    La soluzione è semplice: dotiamo il principe cianotico (azzurro è troppo banale e scontato) di navigatore GPS con impostata la mappa di casa tua e il gioco è fatto 😀

    A parte questo ogni cosa in natura ha i suoi tempi, anche in amore. E se quest’ultima è troppo lenta e non si decide a muoversi allora basta darle una piccola “spinta” e chissà… 😉

    Ad ogni modo l’amore arriverà, e non è una frase detta così ma è una constatazione scientifica (*si mette il camice bianco per l’occasione*). Quando conosci un ragazzo che potrebbe piacerti cerca di non partire prevenuta, frequentalo e conoscilo un pò meglio. Se son rose roseranno e se son cachi….. beh pazienza!

    E dopo questi inutili consigli pseudo-scienziatifici ti auguro una buona domenica pomeriggio unita ad un abbraccio grande 🙂

    P.s.: se poi suddetto principe dovesse arrivare su di un cammello invece che su un banale stallone poco importa, però occhio agli sputi u_u

  8. Francesca 1 novembre 2010 a 15:23 #

    Ti auguro con tutto il cuore che il tuo desiderio si realizzi, oltre le tue aspettative!
    Magari nel momento in cui non ci pensi.
    “Le sorprese arrivano, ma non esattemente quando le vorremmo” ho letto da qualche parte.
    Un sorriso.

  9. Patrizia 1 novembre 2010 a 23:32 #

    Cercare non serve a nulla, perché spesso cercando non ci si accorge di chi abbiamo vicino o di chi inaspettatamente arriva. E’ così che capito, quando meno te lo aspetti e allora ritornano le emozioni, la voglia di fare pazzie e sparisce l’apatia, quel senso di vuoto che pare voglia prendere il sopravvento su tutto quanto.
    Arriverà cara, vedrai che arriverà.
    Ciao, Pat

  10. Roberto ® 19 novembre 2010 a 13:30 #

    Vai Anto!! Stanalo!!!!
    Seriamente… incrocio le dita per te perchè tu possa trovare la persona descritta qui….e allora non sarà un “semplice Qualcuno”…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: