Gentilezza, per favore!

28 Ott

Essere gentili… Certe volte mi chiedo se essere gentili e cortesi continuamente con gli altri ne valga davvero la pena… anche se… (a pensarci bene): se alla gentilezza abbiniamo il concetto di “utilità” (essere gentili con il prossimo *serve* davvero?) si parte già smartellati sui denti…

Ovviamente sarete d’accordo con me sul fatto che si deve essere gentili col prossimo, non perchè “si deve” ma perchè ce lo “si sente”.

Ma la gentilezza a cui faccio riferimento non è il favore che facciamo al nostro amico/a. Io parlo proprio di educazione.

Ma ci avete fatto caso che in ogni ambito della nostra triste esistenza è sempre più difficile essere gentili con il prossimo, o che qualcuno sia gentile con noi? Come se essere gentili, sia sinomino di essere fessi…  

Sempre tutti nervosi, di corsa, con le unghie affilate, pronti ad essere pungenti e sarcastici ogni volta che sbagli!!! Spintoni nelle metro solo per avere un posto un pò più decente, per la strada agli incroci che anche se hai la precedenza tutti che si buttano davanti a rischio di fare incidente, paradossalmente negli stessi nostri blog per esprimere un dissenso verso una nostra opinione a volte non facciamo altro che ricevere insulti o risposte pungenti per sottolineare il nostro pensiero è sbagliato, e cmq per deriderti…

Ma dov’è finita l’educazione, ma sopratutto la gentilezza, il sorriso, la traquillità che dovrebbero essere non solo obbligo ma anche il piacere che fonda il rapporto con gli altri? Ma è possibile che la cura dei rapporti con il prossimo iniziamo a considerarla solo quando siamo in difficoltà, solo quando non siamo ostinatamente presi dalla voglia di arraffare o di prevaricare, o di guadagnare? Allora torniamo al punto iniziale: a cosa serve essere gentili? 

———————————————————————————-

“Tre cose sono importanti nella vita umana: la prima è essere gentili, la seconda è essere gentili e la terza è essere gentili”.

(Henry James)
Annunci

17 Risposte to “Gentilezza, per favore!”

  1. Patrizia 28 ottobre 2010 a 18:05 #

    Ho il timore che la gentilezza vada scomparendo, prevale sempre più l’arroganza e la prepotenza, quando invece basterebbe poco per avere buoni rapporti con le persone. Per carità, non che ci si debba far calpestare, ma nemmeno arrivare a livelli di maleducazione che sfociano nella violenza, ci sono sempre i dovuti modi per trattare con le persone. A volte occorre alzare la voce, anche per difendersi, ma questo non implica la maleducazione fine a se stessa. Ciao, Pat

  2. Roberto ® 28 ottobre 2010 a 19:09 #

    Ti volevo lasciare come commento l’esempio della metro, ma vedo che tu stessa ne parli…

  3. Roberta 28 ottobre 2010 a 19:30 #

    Come diceva Ernesto Calindri in una vecchissima pubblicità del Cynar…. “e contro il logorio della vita moderna….”
    ecco… secondo me i comportamenti della gente sono la conseguenza del logorio della vita moderna… quà se non ci diamo una calmata tra un pò dobbiamo girare tutti armati…

    bello il tuo blog in questa veste… è la versione che mi piace di più di tutte quelle che hai provato…
    ciao 🙂

    • Anto 30 ottobre 2010 a 15:22 #

      sono contenta che ti piaccia il blog messo così 😉 kiss

  4. kisskiss 28 ottobre 2010 a 20:10 #

    Condivido tutto quello che hai detto…
    Diventa sempre più difficile essere gentili, xkè costantemente trovi qualcuno che ti fa notare come sia più “necessario” essere maleducati e furbi.
    Ognuno pensa x se e Dio pensa x tutti! ed oggi essere troppo buoni, altruisti, disponibili e gentili… ahimè, vuol dire essere fessi!
    Il problema è quando tu lo sei caratterialmente e non puoi andare oltre il tuo essere anche sforzandoti, e ti trovi sempre più spesso ad assistere a certe scene… in certi ambienti poi, dove l’educazione e la gentilezza dovrebbero essere al PRIMO posto… e che cavolo, che ti costa?! Sai quante volte me lo chiedo? Non sto dicendo di stare sempre col sorriso da ebete in faccia, ma porca miseria renditi conto che di fronte hai persone che hanno bisogno, letteralmente “bisogno”, di gesti carini e comprensione.
    Scusa l’infervorimento Anto, ma questo argomento cade a pennello proprio con la scena a cui ho assistito oggi, e purtroppo non è nè la prima, nè l’ultima volta. La persona in riferimento è un caposala d’ospedale… immagina quindi come dovrebbe (ecco appunto, DOVREBBE!) comportarsi con i pazienti. Invece… che schifo d’uomo! (scusa la franchezza, ma chi lo conosce la pensa esattamente, se non peggio di me). Ogni volta che assisto alle sue scenate, alle sue aggressioni verbali, con poveri pazienti senza colpe, mi chiedo ma che ci guadagna? Ma soprattutto, che ci perde ad essere un minimo più gentile? Più “umano”?
    Questo vuol dire non avere rispetto… che tristezza!
    Ovviamente di questi esempi ce ne sono a centinaia ed ovunque.
    Scusa se sono entrata nel personale ma come detto, hai toccato un argomento fresco fresco 😉
    Fra poco mi sa che dovremmo mettere l’annucio “cercasi disperatamente gentilezza”… come ce ne sarebbe bisogno..!

    • Anto 30 ottobre 2010 a 15:23 #

      hai ragione… sto già preparando il cartellone per scriverlo questo annuncio… magari me lo metto anche stampato sui fianchi della macchina 🙂

  5. silvia in fondo al cuore 28 ottobre 2010 a 20:56 #

    Serve ad essere noi stessi! Se lo si è, per natura, non ci si può fare niente. Personalmente, in genere lo sono, ma non di quelli che porgono l’altra guancia. Il problema è sempre quello della mancanza assoluta di rispetto verso tutto e tutti. Ma essere gentili non sarà mai uno sbaglio……e adeguarsi alla maleducazione collettiva vorrebbe solo dire andare contro se stessi. Ti auguro una buona serata, un abbraccio!

  6. Dottor Jim 28 ottobre 2010 a 23:12 #

    Per moltissime persone (giovani e non) essere gentili, educate e rispettose verso gli altri è solo sinonimo di debolezza, e quindi giù a fare a gara a chi si comporta peggio. Il primo classificato, ovviamente, vince il mongolino d’oro.

    Da parte mia mi sforzo ogni giorno di essere sempre educato e rispettoso verso gli altri. Per farmi perdere la pazienza ce ne vuole e comunque se me la fanno grossa rispondo a dovere e, come ha detto anche Silvia nel commento sopra al mio, non porgo l’altra guancia, anzi.

    Secondo il mio parere prima di essere gentili bisogna essere innanzitutto educati. Se non lo si è tutto il resto va’ a rotoli, in una sequenza senza fine dalla quale poi è difficile uscirne fuori.

    Buona serata, bacioni e un sorriso 🙂

  7. claudiospega 28 ottobre 2010 a 23:14 #

    La gentilezza è un valore.
    E non tutti ce l’hanno.
    Ma mica è detto che una risposta pungente sia fatta per deriderti.
    In fondo ogni post è un dibattito, non una lista di adesioni, non credi ?

    • Anto 28 ottobre 2010 a 23:36 #

      claudio, sono d’accordissimo, infatti il dissenso è una cosa utilissima altrimenti non si migliorerebbe mai!!! Però c’è la battuta pungente che fa sorridere (come spesso me ne hai fatte, e mi hanno sempre fatto morire dal ridere, e te ne ho fatte anche io…) e la battuta pungente che ti fa inca…zare, e che non accetti, perchè da più il senso di offesa, a maggior ragione che stiamo parlando tramite internet e il tono di ciò che si scrive non è lampante!tutto quì. ma il mio blog o quello di voi miei blog amici, non eravate compresi in questa considerazione… Spero si sia capito cosa volevo dire. grazie claudio per avermi dato la possibilità di spiegarmi. notte

      • claudiospega 29 ottobre 2010 a 09:32 #

        E grazie a te per la risposta articolata !
        Ti porgo i miei auspici di una splendida giornata !
        (Che dici sto vistosamente facendomi condizionare dall’argomento del post ?)

  8. pif64rebecca 29 ottobre 2010 a 06:28 #

    Namastè! Essere gentile e una parola che quasi non esiste più.. come tante altre virtù che perdiamo pian piano durante il cammino della vita.. forse ci manca la buona educazione .. lascio qui un pensiero Dal Codice Etico del Nativi Americani Amore, Altruismo, Coraggio, Pazienza, Forza d’animo, Generosità, Saggezza, Rispetto, Tolleranza e Umiltà sono le virtù di un uomo saggio.. Mitakuye Oyasin Pif☀ Rebecca

  9. Martine 29 ottobre 2010 a 08:10 #

    Buon giorno! Molte cose stanno venendo meno oggi ma a me non importa.. voglio rimanere me stessa! Mi piace essere gentile, fare dei favori (proprio l’altroieri ne ho fatto uno e mi sono sentita leggera poco dopo), regalare sorrisi.. e anche se non riceverò mai nulla in cambio, non posso farci nulla.. Non lo faccio, come dici tu, per ricevere qualcosa in cambio.. Anche se sarebbe bello ogni tanto.. Lo faccio pr vivere bene e per dire di si a me stessa. Buona giornata e buon weekend cara Anto,
    Martine

  10. Carlo Celetele 29 ottobre 2010 a 10:46 #

    Proviamo tutti ad essere un po’ più gentili…
    Il Mondo non potrà che giovarne.
    Ad ogni gesto cortese che ci fanno, siamo più buoni,
    proviamo a spandere cortesia.
    Buon fine settimana da Carlo.

  11. Sabrina&Marco 29 ottobre 2010 a 20:25 #

    Significa, per me, stare bene con se stessi! Non farlo per star bene, anche perchè se non lo si è di carattere, non lo si può diventare di colpo o per lo meno non dura a lungo e prima o poi la vera indole esce fuori!
    Mi dispiace soprattutto non trovare gentilezza e cortesia, non lecchinaggio e zerbineria, ci mancherebbe, negli ambienti dove veramente serbirebbe e invece manca completamente! Parlo degli ospedali e dei luoghi dove si arabattano persone malate ai quali basterebbe un sorriso! Mentre gli tocca esser pazienti in tutti i sensi! Ma andiamo oltre!
    Buona serata gentil donzella!! Sabrina

  12. mamylella 29 ottobre 2010 a 22:06 #

    ciao anto…
    la mia natura non mi aiuta ad essere scortese…mi da la forza di essere gentile….e con la gentilezza….superare tutto e accrescermi dentro…
    uno dei miei motti è:..”con la calma la gentilezza e un sorriso…avrai sempre una mano da stringere………..”
    …un bacio…un sorriso…………mamy

  13. ilgiullaredicorte 29 ottobre 2010 a 23:10 #

    ma come fai ad essere gentile in un mondo fatto di violenza gratuita???!!! leggevo prima un commento che diceva che la gentilezza e un valore …e sono d accordo in fondo in una societa’ che manca di valori come si puo insegnarli ?? saro troppo pessimista ma mi sa ceh i fatti mi danno un po ragone ma proprio pocaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    nu vasille

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: