Due Novembre

1 Nov
 
Oggi è un giorno che, da qualche anno a questa parte, non è segnato in rosso sul calendario, ma in realtà negli anni passati ho avuto professori che addirittura ci dicevano "se dovete andare a trovare un vostro caro defunto, cari ragazzi, andate, io non vi do compiti per oggi…". Non so forse verrò da marte però a casa paese ancora oggi il giorno dedicato ai morti, è un giorno in cui si fanno le valige per andare al cimitero e portare un fiore a chi volevamo bene e che ora non c’è più.
 
Volevo lasciarvi un video, davvero speciale per me. Penso che tutti conoscete questo particolare racconto di Totò.
 
La Livella
 
 
E come dargli torto… Nella vita possiamo affannarci, lavorare o no, fare soldi o no, essere famosi o no… ma nella tomba saremo tutti uguali.
Un saluto e un pensiero per tutti quei defunti che oggi e nemmeno durante il resto dell’anno, non avranno nessuno che gli porterà un fiore…
Ciao.
Annunci

9 Risposte to “Due Novembre”

  1. Paola 2 novembre 2009 a 09:45 #

    hai messo lo stesso video che ho trovato sul blog dell amica Giudi…grande Totò… grande verità…io ti lascio un piccolo pensiero e un abbraccio! Ciao Anto, buon inizio di settimana!http://paola6575.spaces.live.com/default.aspx?_c01_BlogPart=blogentry&_c=BlogPart&handle=cns!AFFB27F55DE61EB6!5625

  2. semplicesai 2 novembre 2009 a 10:04 #

    …ah se lo capissimo un "attimo" prima di salutare questa VITA…buon 2 novembre Anto. Gg

  3. Roberto 2 novembre 2009 a 10:47 #

    Ciao Anto, volevo guardare il video (non credo di far parte di quei "tutti" di cui parli…), però al momento non riesco a visualizzarlo. Io mi ricordo che da bambino andavo sempre nel paese di mia madre, però siccome mio padre lavorava si anticipava di un giorno e si andava il primo novembre. Ora sono anni , credo più di venti, che non entro in un cimitero in questi giorni. Mi capita molto più spesso di andare a salutare i miei nonni durante l’anno, in giorni qualunque.

  4. Michele 2 novembre 2009 a 10:49 #

    Già,fra morti si è tutti uguali,non c’è quello più importante o quello meno importante,tutti uguali.Però chi è stato "grande" nella vita terrena viene celebrato anche da morto (vedi Michael Jackson o anche i faraoni egiziani),mentre chi nella vita non ha fatto nulla da morto (per modo di dire) viene dimenticato da tutti,forse pure dai parenti…

  5. kιsskιss 2 novembre 2009 a 11:16 #

    mmmh… 2 novembre… giornata un pò così…non posso non ricordare chi non c’è più.Un bacio cara Anto

  6. Anto 2 novembre 2009 a 11:19 #

    @ Tutti: purtroppo è da ieri sera che youtube ha dei problemi… mi spiace che il video non parta, però ragazzi, e in particolare tu Robè, torna a provare a guardarlo, perchè veramente se questo video non lo conosci è davvero una storia interesssante… Esatto ragazzi… quello che dice Totò in questo video è sacrosanto, dovremmo ricordarcene tutti… perciò carissimi l’unica cosa che in futuro rimarrà di noi, non saranno soldi, non saranno case o poteri, ma sarà solo il ricordo delle persone che abbiamo amato e dei nostri figli… se mai avremo la fortuna di poterne fare. un saluto a tutti e buon inizio di settimana…

  7. Chiara 2 novembre 2009 a 11:42 #

    Eh,la livella…mai metafora fu più azzeccata!Quest’anno questa festività per me è particolarmenet triste…a causa del maltempo delle scorse settimane una barca si rovesciata con il mare in tempesta ed è morto un giovane pescatore: nella nostra città purtroppo capitano queste tragedie,il mare ti da’ tanto ma spesso ti toglie troppo…quel giovane pescatore, ritrovato in mare dopo 10 giorni di ricerche,era un mio amico. Era un amico di tutti:una persona semplice che non conosceva malizie,secondi fini ,dava tutto quello che poteva a chi gli chiedeva qualcosa…una persona solare ,divertente e divertita,uno che viveva veramente senza risparmiarsi. La cattedrale il giorno del funerale era gremita,come se fosse stata una personalità di spicco,invece era un umile pescatore: c’erano ovunque facce sinceramente dispiaciute,non di circostanza,realmente affrante e incredule…quello è stato il segno più tangibile di ciò che Maurizio ha lasciato qui tra noi che lo ricordiamo; ha lasciato amore e amore gli è stato restituito.Buona settimana Anto cara…

  8. Brazir 2 novembre 2009 a 12:45 #

    I defunti non si devono ricordare con un fiore…in un giorno.Non e’ nemmeno la presenza "fisica" dell’andare a trovarli.Si certo..una volta era una festa in Rosso, come tante altre abolite.Preferisco il ricordo.

  9. Fiore 15 novembre 2009 a 01:57 #

    Non ci posso credere… l’anno scorso, a questa stessa data, avevo postato ank’Io la stessa poesia di Totò con tanto di video, incredibile, eh ?! Ke coincidenza !!!Io adoro Totò, 1 vero Principe, sia come uomo, ke come "principe della risata" !!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: